Van Gogh Elastic Thinkers
Parla VanGogh,
VanGogh ha strategicamente deciso di rinnovare l’infrastruttura datacenter, in primo luogo allargando il team interno dedicato all’IT, con figure proveniente da importanti realtà bancarie.
Vangogh aveva già mosso i primi passi su AWS ma restava ancora una grossa fetta del Datacenter su un fornitore locale gestito tramite VPS, scelta poco stabile, poco scalabile e soggetta a periodici problemi di raggiungibilità.
La scelta di muoversi verso AWS ha risolto le problematiche e fornito soluzioni pronte all’uso.


Semplicemente Azatec! E’ nato subito un buon rapporto con gli architetti storici dell’azienda e  insieme al vostro staff sistemistico, Van Gogh ha migrato la propria infrastruttura.
 Il supporto è stato ottimo dato che lato Vangogh non esistevano informazioni su quanto in essere e Azatec ha dovuto scoprire e risolvere le problematiche alla ceca.

Allo stato attuale, Vangogh fornisce il servizio di Hosting solo ai suoi clienti che ne fanno richiesta e in ogni caso userà sempre AWS e Azatec.